Museo della Linguella

Area Archeologica della "Linguella"

L’ordine architettonico militare, pensato e costruito dai migliori ingegneri di Cosimo I De’Medici, rende Portoferraio panorama eterno. La città è nata attorno al suo porto per difendere la parte più vitale, la darsena, chiudendola con le sue possenti fortificazioni come in un abbraccio. Tre sono i capisaldi della città-fortezza ideata da Cosimo I: il Forte Falcone, il Forte Stella e la Linguella, così denominata perché stretta lingua di terra.
La Linguella contiene in sé un esempio superbo di architettura militare applicata alla difesa portuale: la Torre, detta del Martello per la sua particolare forma o di Passanante, dal nome dell’anarchico attentatore di re Umberto I, rinchiuso qui nel 1886. Quest’area storica rimase duramente colpita dai bombardamenti dei due conflitti mondiali, ma proprio questa grave ferita, in seguito, segnò la rinascita di questo luogo incantevole. Durante i lavori di sistemazione e recupero vennero riportati parzialmente alla luce i resti di fondamenta e pavimentazione di una villa romana databile nelle sue varie fasi dalla metà del I sec. a.C alla fine del III sec. d.c. Oggi, possiamo ammirarla ai piedi della Torre a testimonianza delle antiche origini della città.

Diverse difficoltà hanno impedito un’indagine più approfondita di questo sito archeologico: i grandi lavori di realizzazione delle fortificazioni medicee sconvolsero gran parte della stratificazione antica, le cui prime notizie si attestano in alcuni documenti archivistici del 1548, costituiti ’soprattutto dalla corrispondenza tra il Granduca e i funzionari che sovrintendevano ai lavori di costruzione e avanzamento delle fortificazioni. Altra difficoltà per lo studio degli strati più antichi della villa, i fenomeni di bradisismo con un innalzamento del livello del mare di circa un metro rispetto all’epoca romana.

ORARI di Visita:
DAL 26 MARZO AL 14 GIUGNO E DAL 18 SETTEMBRE AL 5 NOVEMBRE : 10,00-16,40
PONTI DELLE 10,00 -18,40
DAL 15 GIUGNO AL 17 SETTEMBRE : 10,00-16,40/19,30-23,30

Prezzi
Intero € 4,00
Ridotto famiglie, bambini 6-18, gruppi oltre 20 pax, studenti, over 10 € 3,00

Clicca per ingrandire
Le Fortezze Medicee a Portoferraio - Isola d'Elba
Marina di Portoferraio e le Fortezze Medicee
Da visitare: le Fortezze Medicee a Portoferraio
Le Fortezze Medicee all'Isola d'Elba
Le Fortezze Medicee a Portoferraio - Isola d'Elba
Marina di Portoferraio e le Fortezze Medicee
Da visitare: le Fortezze Medicee a Portoferraio
Le Fortezze Medicee all'Isola d'Elba
Le Fortezze Medicee a Portoferraio - Isola d'Elba
Marina di Portoferraio e le Fortezze Medicee
Da visitare: le Fortezze Medicee a Portoferraio
Le Fortezze Medicee all'Isola d'Elba
Le Fortezze Medicee a Portoferraio - Isola d'Elba
Marina di Portoferraio e le Fortezze Medicee
Da visitare: le Fortezze Medicee a Portoferraio
Le Fortezze Medicee all'Isola d'Elba


MUSEO ARCHEOLOGICO DELLA "LINGUELLA"

La Linguella non fu mai destinata ad abitazioni civili, ma adibita a depositi e magazzini.
Gli ambienti che oggi ospitano il Museo Civico Archeologico furono agli inizi del XVI sec. magazzini del sale, successivamente magazzini della tonnara e luogo di conservazione dei tonni; furono trasformati poi in epoca lorenese in carcere. Il Museo Civico viene istituito dal Consiglio Comunale nel 1981, inaugurato nel 1985 in occasione della grande mostra sull'Etruria Mineraria e aperto definitivamente nel 1988. Costituito da due sale, una al piano terra e l'altra al primo piano, espone reperti archeologici ordinati secondo una linea storico-topografica curata dagli archeologi del Dipartimento di Scienze Archeologiche dell'Università di Pisa, guidati dalla Prof.ssa Orlanda Pancrazzi. L'arco cronologico qui compreso va dalla fine dell'VIII - inizi VII sec a.C fino al V sec d.C. L'ampia raccolta dei materiali elbani e dell'Arcipelago è esposta in vetrine accompagnate da pannelli didattici che introducono alla visione dei singoli pezzi, puntualizzandone le caratteristiche principali, la cronologia ed il significato storico. Altre vetrine dedicano spazio ad argomenti legati all'economia dell'Elba (i minerali del ferro) oppure al commercio marittimo del vino e alla descrizione delle navi nelle loro parti. Le numerose anfore con il loro contenuto aiutano a ricostruire il commercio delle derrate alimentari contribuendo nello stesso tempo ad una migliore comprensione degli oggetti stessi.

Un pezzo raro e curioso è l'ancora in ferro del relitto di Montecristo sulla quale le concrezioni marine hanno fissato numerose coppette a vernice nera e vasi della suppel-lettile di bordo. Altro pezzo pregevole, l'Ara di Attiano in granito del Il sec d.C, ritrovata in prossimità delle cave di granito di Seccheto, dedicata ad Ercole da Attiano, forse prefetto del pretorio dell'imperatore Adriano. Sulla parte anteriore reca un'iscrizione dedicatoria: "P. ACILIUS ATTIANUS PRAEF. PR. HERCULI SANCTO D.D. ".

Una clava (attributo di Ercole) scolpita a rilievo completa la dedica mentre, sempre scolpiti a rilievo, una lancia ed uno scudo decorano la parte posteriore. Alcune vetrine sono dedicate all'esposizione dei materiali più pregevoli delle Collezioni Civiche del Mellini e Foresi.

TARIFFE:
Cosmopoli Card valida 7 gg
intero € 7,00
Ridotto: famiglie, bambini 6-18, gruppi oltre 20 pax, studenti, over 70 € 5,00.

Area archeologica Linguella
Intero € 4,00
Ridotto famiglie, bambini 6-18, gruppi oltre 20 pax, studenti, over 70 € 3,00

Gratuità:
1 gratuità ogni 25 pax
1 gratuità accompagnatore/guida
residenti Comune di Portoferraio
bambini 0-6 anni